Never mind the bee stings

Maps and directions

Posted in Collegamenti, Immaginare by matteb83 on 20 marzo 2012

 

Cosa succede se per tre anni registri tutti i tuoi spostamenti grazie al GPS incorporato nel tuo telefono e li metti poi insieme in un video accelerato? Il risultato è quello che si vede qui sopra. Il video mette insieme 2,5 milioni di coordinate GPS raccolte tra il 2008 e il 2010.

L’autore di questa affascinante auto-violazione della privacy è Aaron Parecki, ragazzo di Portland (la cui mappa traspare nel video dalla somma degli spostamenti) da sempre ossessionato da tutto ciò che ha a che fare con mappe e itinerari.

Lianne

Posted in Solo canzonette by matteb83 on 19 marzo 2012

Si chiama Lianne La Havas, inglese, classe ’89, madre giamaicana, capelli ribelli. Ha pubblicato un paio di EP e il suo album di debutto – Is Your Love Big Enough – è atteso per il prossimo 9 luglio.

Stando al soul scarno e sofferente di questa Lost and Found, e al video in bianco e nero (via La Blogothèque) che la accompagna, ha tutte le carte in regola per diventare la Adele del 2012.

 

Sensitive cast

Posted in Solo canzonette by matteb83 on 2 marzo 2012

C’è una leggenda del rock britannico che, all’alba dei 63 anni, dimostra di saper ancora scrivere ottime canzoni. C’è Marc Maron. C’è Tim Heidecker. C’è Robyn Hitchcock. Ci sono anche i Wilco. Tutti protagonisti di un video scemissimo e divertente. Per una canzone – ripetiamolo – davvero ottima. Serve altro?

I colori dei film

Posted in Immaginare by matteb83 on 1 marzo 2012

Il mio tumblr preferito della giornata si chiama moviebarcode. Dentro ci sono nient’altro che rettangoli riempiti di linee colorate. Ma la sorpresa arriva quando fai due più due e capisci che ogni rettangolo non è altro che lo spettro di colori di un intero film condensato in pochi centimetri.

Alcuni sono come te li aspetti: i toni oro e ocra che dominano Midnight in Paris, ad esempio, o il buio punteggiato di fluorescenze di Buried. Altri sorprendono. Da quando Barry Lyndon ha tratti così lucidi, quasi fantascientifici? E chi ricordava che Sixteen Candles, apice della commedia romantica adolescenziale anni ’80, è un film tanto cupo?

 

Via The Fox Is Black.