Never mind the bee stings

Words collision

Posted in Effetti speciali, Proiezioni by matteb83 on 13 luglio 2012

Una decina di giorni fa è arrivata la notizia della scoperta (forse) del Bosone di Higgs, nata dagli esperimenti in corso al CERN di Ginevra che utilizzano il Large Hadron Collider: una grande macchina in grado di far scontrare protoni e ioni a velocità vicine a quelle della luce.

Ma se invece che particelle subatomiche all’interno del LHC si potesse far scontrare qualcos’altro? Magari qualcosa di diverso ma di altrettanto impalpabile come possono essere le parole? Moritz Heller, studente alla Academy of Visual Arts di Francoforte, ha provato a pensare cosa succederebbe. Prima, semplicemente, le parole si scompongono nelle lettere da cui sono formate. Ma aumentando la velocità anche le lettere scompaiono e restano soltanto i suoni, ognuno con la sua distinta traccia fonetica.


Via Co.Design.

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...