Never mind the bee stings

Come farebbe James Van Der Beek

Posted in Solo canzonette by matteb83 on 28 marzo 2013

Esce oggi per Garrincha Dischi l’album d’esordio – omonimo – de L’orso. Si scarica da qui e oggi costa un euro, domani invece due euro. Poi sabato costa quattro euro, domenica sei euro e lunedì – giorno di Pasquetta – otto euro. Se aspettate fino a martedì, infine, vi toccherà pagarlo a prezzo pieno.

I quattro ragazzi che compongono L’orso avevano già fatto uscire tre EP e delimitato, con dei confini tracciati a mano, anche piuttosto storti e a bassa fedeltà, una musica poco ragionata e molto sentita, concentrata sul caos emotivo di anni adolescenziali. Che non devono essere per forza solo quelli dell’adolescenza, ma che raccontano eventi ed emozioni attraverso quello stesso spirito irresponsabile, irruento e inadeguato.

Nel disco d’esordio si sente più cura e riflessione nelle canzoni e nei suoni. Meno fretta e più dedizione. Ma la lente attraverso cui leggere il mondo non cambia.

A fugare ogni dubbio c’è il singolo di lancio dell’album, che si chiama James Van Der Beek, dura neanche due minuti, e si augura di poter essere come Dawson per “leggere negli occhi di Katie Holmes la mia adolescenza asincrona”.

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...